Video marketing: quale approccio al video online per il business

Il video online è sempre più uno strumento utile a far nascere e crescere un business, lo dicono le statistiche.
Un progetto di video marketing deve tener conto di alcuni pilastri fondamentali. Ognuno di questi necessita di competenze specifiche, un tempo divise in settori distinti, oggi sempre più sinergiche fra loro.

La strategia

Ogni processo di vendita si basa su una serie di passaggi, dalla conoscenza del brand o del prodotto da parte del pubblico, passando per l’approfondimento, fino alla decisione finale d’acquisto più eventuali altri acquisti. Una strategia efficace, che tenga conto di tutti questi passaggi, è alla base della produzione di contenuti specifici per il raggiungimento dell’obiettivo di ogni passaggio. Il video online, in particolar modo, si presta molto bene ad una strategia di Inbound Marketing 

I contenuti

I contenuti devono essere pensati in primo luogo per l’utente e per l’azione che intendiamo fargli compiere. Ad ogni fase del processo di vendita è necessario creare i contenuti più efficaci. YouTube ha definito una classificazione dei video online in 3 macro categorie: Hero, Hub, Hygiene.

La produzione

La produzione di un video richiede delle competenze tecniche e linguistiche che vanno possedute e governate. Nel caso non abbia le disponibilità economiche per rivolgerti ad un videomaker professionista o ad una casa di produzione, devi acquisire alcuni principi fondamentali di videomaking, anche per la produzione dei video all’apparenza più semplici. Saper usare una videocamera e un software di montaggio non basta.

La distribuzione

La distribuzione è di pari importanza rispetto a tutto ciò che abbiamo visto finora. Anche in questo caso è sempre bene affidarsi ai professionisti. Nel caso tu debba o voglia operare autonomamente, è necessario sapere come gestire professionalmente un canale YouTube, e come gestire al meglio la pubblicazione sui social media, in particolar modo Facebook. Devi sapere che la scelta sulla piattaforma da prediligere, non è casuale, ma va basata sulle caratteristiche della piattaforma stessa e, soprattutto, dell’uso che ne fa l’utente.

Tutto ciò serve a pubblicare il contenuto giusto, per l’utente giusto, nel momento giusto.

Privacy Policy